martedì 8 aprile 2008

Storia di un progetto

Ho trovato questa vignetta in questo documento, e devo dire che anche se i termini non sono proprio quelli di un progetto informatico la sostanza cambia poco.

1) il cliente probabilmente voleva qualcosa di semplice, funzionale e poco costoso;
2) il commerciale lavora per fare contratti e quindi ha messo nell'offerta di tutto di più;
3) la progettazione è stata affidata ad uno stagista che ci ha messo dentro tutta la sua laurea , anche se non c'entrava nulla;
4) la produzione è stata affidata ad un consulente super-impegnato che lavora 16 ore al giorno e che non ha il tempo di guardare i dettagli, compila? quindi funziona;
5) il sistemista si è inventato le cose più strane per fare partire l'applicazione, ma una minima modifica potrebbe far cadere il castello;
6) il cliente probabilmente non aveva idea dell'impatto dell'applicazione sulla sua organizzazione, e forse non ne aveva neppure bisogno;

Morale della favola: è forse sufficiente fare applicazioni semplici e funzionali? ma soprattutto non perdere mai di vista quello che realmente serve all'utente finale.

Nessun commento: